Home Mediazione Mediazione Civile e Commerciale

Cos'è la Mediazione Civile e Commerciale


La riforma della Mediazione Civile e Commerciale ha come obiettivo principale quello di ridurre il flusso in ingresso di nuove cause nel sistema Giustizia, offrendo al cittadino uno strumento più semplice e veloce con tempi e costi certi. Questa riforma si affianca alla riforma del Processo Civile e al Programma di Digitalizzazione della Giustizia con cui s'intende intervenire nella gestione del contenzioso. 

La Mediazione è l’attività professionale svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.
Il Mediatore è la persona o le persone fisiche che, individualmente o collegialmente, svolgono la Mediazione rimanendo prive, in ogni caso, del potere di rendere giudizi o decisioni vincolanti per i destinatari del servizio medesimo. Il Mediatore è un professionista con requisiti di terzietà.
L’Organismo di Mediazione dove il Mediatore presta la sua opera è vigilato dal Ministero della Giustizia. 
La Mediazione Civile e Commerciale può essere obbligatoria, nelle materie previste dalla legge, facoltativa, cioè scelta dalle parti, demandata, quando il giudice, cui le parti si siano già rivolte, invita le stesse a tentare la Mediazione.

Attiva una Mediazione


1. Preleva il Modulo

Preleva il Modulo a te più adatto, compilalo on-line, stampalo ed, infine, firmalo. In caso di una pluralità di parti istanti o chiamate, insieme al Modulo di avvio del procedimento devono essere utilizzati i relativi allegati.
- Istanza di Mediazione:   Download Doc Download Pdf 

- Istanza congiunta di Mediazione - Download Pdf

2. Compila il Modulo
Compila il Modulo seguendo le indicazioni in esso indicato. Per chiarimenti chiamare allo 06.56.56.73.82 - 331.58.65.877 oppure scrivere via email all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

3. Invia il Modulo
Invia il Modulo a mezzo fax allo 06.81.15.15.22 ovvero, via email all'indirizzo  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , ovvero, depositandolo presso la sede di AzzA Forense (info al 331.58.65.877).

4. Modalità di pagamento
a) bonifico bancario sulle seguenti coordinate:
Intestazione: AzzA Forense
Iban: IT34K0760103200001004614481
Causale: istanza di Mediazione.
b) assegno bancario o contanti presso la sede di AzzA Forense.
c) bancomat o carta di credito cliccando sul tasto "Pay Now"



5. Attendi il contatto
Verrai contattato da AzzA Forense per la preparazione e la fissazione dell’incontro di Mediazione presso la sede dell'Associazione, non oltre quindici giorni dal deposito della richiesta di avvio (i termini si intendono sospesi durante i periodi di chiusura per ferie, che vengono comunicati tramite il sito).

Per qualsiasi ulteriore informazione riguardante la tua pratica puoi scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonare allo 06.56.56.73.82 oppure 331.58.65.877.

I Mediatori


In Fase di Aggiornamento

Regolamento e Codice Etico

Tariffe

 

Tabella

Spese di avvio

€ 38,00 (IVA esclusa) + € 10,00 per ogni notifica

 

Valore della controversia dal secondo incontro

Primo incontro gratuito

Mediazione

Obbligatoria

Mediazione

Volontaria

fino a € 1.000

€ 0,00

€ 39,00

€ 35,00

da € 1.001 a € 5.000

€ 0,00

€ 69,00

€ 65,00

da € 5.001 a € 10.000

€ 0,00

€ 99,00

€ 80,00

da € 10.001 a € 25.000

€ 0,00

€ 149,00

€ 90,00

da € 25.001 a € 50.000

€ 0,00

€ 229,00

€ 100,00

da € 50.001 a € 250.000

€ 0,00

€ 309,00

€ 120,00

da € 250.001 a € 500.000

€ 0,00

€ 549,00

€ 150,00

da € 500.001 a € 2.500.000

€ 0,00

€ 1.400,00

€ 200,00

da € 2.500.001 a € 5.000.000

€ 0,00

€ 1.700,00

€ 250,00

oltre € 5.000.000

€ 0,00

€ 3.000,00

€ 300,00

indeterminato

€ 0,00

€ 400,00

€ 380,00

Le spese sono dovute da ciascuna parte che partecipa alla Mediazione.

Le spese di avvio (€ 38,00 IVA esclusa + € 10,00 per ogni notifica) devono essere corrisposte al momento della presentazione dell'istanza o dell'adesione alla Mediazione (per la parte convocata).

Le spese per lo svolgimento della Mediazione devono essere corrisposte, in aggiunta alle spese di avvio, il giorno di svolgimento della prima seduta.

I tre casi in cui la legge prevede una maggiorazione sull’importo dovuto sono:

1 ) maggiorazione del 25% quando la Mediazione si conclude con il raggiungimento di un accordo;
2) maggiorazione del 20% quando al Mediatore venga chiesto di formulare una proposta;
3) maggiorazione del 20% quando la Mediazione si presenti di particolare complessità.

Allo stesso tempo, in caso di successo della Mediazione, è riconosciuto un credito d'imposta fino a concorrenza di € 500,00 sull'indennità corrisposta.
In caso di insuccesso della Mediazione, il credito d'imposta è ridotto della metà.
Il verbale di accordo è esente dall'imposta di registro sino alla concorrenza del valore di € 50.000,00.

Collabora con noi

AzzA Forense Associazione di Alta Formazione e Mediazione è iscritta al N° 848 del Registro degli Organismi di Mediazione e al N° 312 dell'Elenco degli Enti di Formazione per Mediatori tenuti dal Ministero della Giustizia.

Banner